Tradizioni avaloniane

La Dea è viva a Glastonbury, visibile per tutti nelle forme del paesaggio sacro. Lei é morbida come le rotonde colline el Suo corpo e dolce come I boccioli di Melo che crescono nei suoi frutteti. Qui il Suo amore ci avvolge ogni giorno e la Sua voce è sempre vicina, portata dal vento, che sussurra attraverso le nebbie di Avalon. I Suoi Misteri sono profondi come il Calderone che Ella mescola, ci portano nelle Sue profondità e ci innalzano alle Sue altezze. Ella è la nostra Sorgente, la nostra Ispirazione e il nostro Amore.

Una delle tradizioni principali ispirate ad Avalon, è il Goddess Temple di Glastonbury, qui si celebrano quelle Dee che sono particolarmente legata con questa terra e l’isola di Avalon. Avalon è una terra magica dove la Dea vived a tempo immemore. È un luogo di mistero e immaginazione, un luogo dove può essere lasciato il vecchio e assistere alla nascita del nuovo. Le divinità principali connesse con Glastonbury e Avalon sono la Signora di Avalon (che è anche Morgana la Fata), le Nove Morgens, Brigit or Bridie della Fiamma Sacra, Modron – Grande Madrea della discendenza di Avallach, Nostra Signora Mary of Glastonbury, La Crona (Anziana) di Avalon, La Dea del Tor, La Signora della Colline Cave, la Dama del Lago e Signora delle Sacre Sorgenti e dei Pozzi.

I principi sulla quale si fonda la Tradizione sono I seguenti.

  1. Noi crediamo nella Grande Dea, che è Una e Multiforme, che è immanente e trascendente, personale e impersonale, costante e mutevole, locale e universale, all’interno e all’esterno di tutta la Creazione, che manifesta Se Stessa attraverso il ciclo delle Stagioni nella Ruota dell’Anno.
  2. Noi crediamo che la Dea si manifesti e comunichi attraverso tutta la Natura e il paesaggio sacro, attraverso sogni e visioni, sensazioni ed esperienze, attraverso l’immaginazione, nelle cerimonie e nella preghiera. Noi crediamo che nessuna parola scritta possa farla comprendere appieno.
  3. Come Gente della Dea di Avalon, crediamo nella Dea, che è Signora di Avalon, che si esprime nel paesaggio, nella mitologia e nella cultura dell’Isola di Avalon e di Glastonbury.

La visione del Goddess Temple è quella di creare e mantenere un Tempio, moderno e permanente, dedicato alla Dea a Glastonbury e nella sua controparte ultraterrena, l’isola di Avalon. Il Goddess Temple è uno spazio seacro aperto a tutti, che è stato creato specificamente per l’esplorazione e la celebrazione del Sacro Femminino. È un luogo sacro in cui possiamo OnorarLa e adorarLa in modi antichi e nuovi e in cui tutto il nostro Amore per Lei è benvenuto. Nel resto del mondo la visione si espande, in cerchi sempre più ampi, con l’apertura di nuovi Templi dedicati alla Dea. Attualmente sono aperti templi permanenti in Australia – New South Wales, Australia – Victoria, Belgio, Finlandia, Inghilterra, Olanda, Ungheria, Svezia – Söderhamn, Svezia – Stockholm, USA – Ashland Oregon, USA – Nevada, USA – Orange County California, e templi temporanei (pop-up temples) in varie località in Inghilterra e Galles, e a Venezia (dal 2015). Esistono inoltre vari gruppi di studio basati sugli insegnamenti del Goddess Temple in varie parti del mondo come Repubblica Ceca, Svezia, Germania, Argentina, Spagna, ed in Italia a Torino, Trento, Roma e Venezia condotti da varie Sacerdotesse che hanno seguito il training con Erin McCauliff e Kathy Jones a Glastonbury/Avalon.